Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la raccolta di dati statistici in forma aggregata e la visualizzazione di contenuti multimediali provenienti da altri siti web. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la consulta la cookie policy, continuando a navigare, scrollando la pagina o cliccando su un qualsiasi elemento acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Acconsento

Aritmologia in Campania

Effettua l'accesso
Elettrostimolazione Cardiaca

Il defibrillatore automatico impiantabile

Le patologie ad alto rischio

Le patologie ad alto rischio per tachiaritmie emodinamicamente significative sono :

  • Cardiopatia Ischemica associata a grave disfunzione sistolica del ventricolo sinistro
  • Cardiomiopatia Dilatativa Idiopatica associata a grave disfunzione sistolica del ventricolo sinistro
  • Cardiopatie Aritmogene Congenite (S.Brugada, S. QT Lungo, S. QT Corto, TV Catecolaminergica, Cardiomiopatia Ipertrofica, Displasia Aritmogena del VD)

di tali patologie, la cardiopatia ischemica e la cardiomiopatia dilatativa idiopatica sono maggiormente stratificabili per il rischio aritmico in prevenzione primaria, mentre per le più rare cardiopatie aritmogene congenite vi è minore uniformità di consensi in relazione alla stratificazione di tale rischio.