Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la raccolta di dati statistici in forma aggregata e la visualizzazione di contenuti multimediali provenienti da altri siti web. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la consulta la cookie policy, continuando a navigare, scrollando la pagina o cliccando su un qualsiasi elemento acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Acconsento

Aritmologia in Campania

Effettua l'accesso

High risk valve surgery: the challenges of alternative strategies

Napoli

Vai al sito della Clinica Mediterranea

Il trattamento delle valvulopatia aortica in questi ultimi anni è cambiato. Mentre da una parte la tecnica chirurgica convenzionale ha oggi una mortalità che in condizioni non estreme si avvicina allo zero e complicanze davvero esigue, dall’ altra metodiche alternative meno invasive (TAVI) o tecnicamente più semplici (valvole sutureless) sono utilizzate in pazienti inoperabili o a alto rischio.

In questa prospettiva assumono particolare rilevanza sia la valutazione preoperatoria, che si beneficia di metodiche sempre più sofisticate (bioumorali, ecografiche, RMN), della severità della patologia valvolare, sia lo studio delle degenerazioni che negli anni subiscono le nuove protesi collassate e acutamente espanse.

Una riflessione su questo mutato scenario, che indirizzi ad una scelta terapeutica ottimale per il singolo paziente, sembra opportuna e viene proposta in questo Mediterranea Symposium da noti esperti ai cultori della cardiologia, cardiochirurgia, anestesia, ai perfusionisti e ai discenti nelle scuole di specializzazione e nei corsi di laurea.

Prof. Luigi Chiariello

Download - LocandinaTorna alla lista di eventi di Maggio 2017