Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la raccolta di dati statistici in forma aggregata e la visualizzazione di contenuti multimediali provenienti da altri siti web. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la consulta la cookie policy, continuando a navigare, scrollando la pagina o cliccando su un qualsiasi elemento acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Acconsento

Aritmologia in Campania


Warning: Illegal string offset 'email' in /web/htdocs/www.aritmologiaincampania.it/home/squelettes/formulaires/ecrire_auteur.php on line 20

Fai una domanda al medico


Fai una domanda
?

Extrasistole

Salve gentilissimi dottori,
se è possibile vorrei un vostro parere sul mio problema di salute. Sono un uomo di 42anni; non bevo non fumo e non prendo caffè, però tutto questo lo facevo eccessivamente tra i 16 e i 18 anni, appunto in questo periodo sono stato ricoverato per una FAP cardiovertita con farmaci. Da allora è iniziato il mio calvario ansia panico extrasistole dolori al petto sudorazione ecc. Volevo ricordare che dalla prima FAP nel corso degli anni ho avuto altre sei recidive sempre cardiovertite con farmaci in meno ore.
Faccio i controlli ogni anno il cuore è sano non ci sono cardiopatie sottostanti holter 24 ore 140 besv e 70 bev singole isolate. Tiroide a posto, elettroliti nei limiti, eco 2010 lieve, il mio cardiologo ha detto che non ci sono problemi anche riguardo le exstrasistole.

Scrivi un commento

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Commenti

  • Icon User
    Michele Della Porta

    Caro signore, avendo avuto diversi episodi di FA che mi sembra di capire siano sintomatici,ritengo che Lei abbia le indicazioni ad eseguire terapia antiaritmica per prevenire ulteriori recidive od in alternativa il cosi’ detto pill in the pocket. In entrambi i casi si deve riferire a un cardiologo di fiducia. La terapia serve nel suo caso per migliorare la qualita’ di vita.