Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la raccolta di dati statistici in forma aggregata e la visualizzazione di contenuti multimediali provenienti da altri siti web. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la consulta la cookie policy, continuando a navigare, scrollando la pagina o cliccando su un qualsiasi elemento acconsentirai all’utilizzo dei cookie.

Acconsento

Aritmologia in Campania

Scompenso cardiaco

Cosa è

Classificazione dello scompenso cardiaco

Esistono diverse modalità di classificazione dello scompenso cardiaco.

Modalità di comparsa

  • Acuto (edema polmonare acuto, shock cardiogeno)
  • Cronico (frequenti riacutizzazioni)
  • Sezione del cuore interessata
  • Destro (congestione venosa sistemica)
  • Sinistro (congestione venosa polmonare)
  • Tipo di funzione del cuore alterata sistolico (disfunzione sistolica del ventricolo sinistro)
  • Diastolico (segni e sintomi di scompenso cardiaco, ma con funzione sistolica conservata)

Per severità dei sintomi
Classe I: nessuna limitazione: l’attività fisica abituale non causa astenia, dispnea o palpitazioni
Classe II : limitazione lieve all’attività fisica: benessere a riposo ma l’attività fisica abituale causa affaticamento, palpitazioni, dispnea
Classe III :limitazione notevole all’attività fisica: benessere a riposo ma attività fisiche di entità inferiore alle abituali causa la comparsa dei sintomi
Classe IV: incapacità a svolgere qualsiasi attività fisica senza disturbi: i sintomi di scompenso sono presenti già a riposo ed aumentano ad ogni minima attività

Per fase della malattia

STADIO A: pazienti non ancora malati ma con patologie a rischio di evoluzione verso lo scompenso (ipertensione arteriosa, diabete mellito, malattia coronarica, uso di farmaci cardiotossici).

STADIO B: pazienti con cardiopatia, senza sintomi di scompenso (precedente infarto miocardico, malattia delle valvole cardiache, ipertrofia delle pareti del cuore).

STADIO C: pazienti con cardiopatia che accusano sintomi di scompenso.

STADIO D: pazienti con scompenso avanzato o refrattario alle normali terapie.